Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Intro

Organizzazione

Obiettivo formativo

Stage e Prospettive

Sede

 

 

 

Intro

Oggi gli impianti sportivi rispondono a una duplice funzione: da un lato costituiscono il necessario supporto per lo svolgimento delle attività sportive, formative e ricreative; dall’altro rappresentano uno dei luoghi privilegiati delle relazioni sociali.

Purtroppo, accanto ad alcuni esempi di qualità, sono cresciute nel tempo strutture costruite senza un’adeguata analisi dei contesti, delle necessità funzionali e delle esigenze gestionali. Questa realtà impone oggi di ripensare l’offerta, realizzando un sistema di attrezzature diffuse e integrate che rispondano a una domanda in continua evoluzione: accanto a chi pratica l’agonismo, un target sempre più ampio ed eterogeneo ama frequentare impianti e centri sportivi alla ricerca del benessere psicofisico e relazionale.


E’ per questo che gli esempi di ultima generazione propongono attrezzature di media grandezza costituite da un mix funzionale di spazi per lo sport, di aree per attività ludiche all’aperto, di strutture ricreative e commerciali, ponendosi in relazione con ambiti di quartiere, con tessuti urbani già esistenti, con comparti in via di edificazione. Accanto alle nuove strutture sta inoltre emergendo la necessità di adeguare e riqualificare il patrimonio esistente dal punto di vista normativo, edilizio e funzionale, inclusi i grandi impianti sportivi costruiti in occasione delle trascorse manifestazioni nazionali e internazionali.


In questo contesto e sulla base di queste premesse nasce la collaborazione tra il Dipartimento di Architettura e Progetto della Sapienza - Università di Roma, il Coni Servizi SpA e l’ICS - Istituto per il Credito Sportivo; tra le molte iniziative comuni, nel 2009 ha preso avvio il Master Universitario in “Progettazione Architettonica di Impianti Sportivi” che, unico in Italia, conta oggi 8 edizioni concluse e oltre 100 iscritti diplomati.


Il Master propone un percorso didattico finalizzato alla formazione di professionisti di elevata specializzazione negli ambiti della programmazione, della progettazione, della realizzazione e della gestione di impianti sportivi che, grazie alle competenze acquisite, possano trovare concrete opportunità di impiego nel mondo del lavoro migliorando, allo stesso tempo, la qualità complessiva delle attrezzature per lo sport e per il tempo libero.

Il Master ha durata annuale: la prossima edizione avrà inizio il 22 febbraio 2018 e si concluderà nel mese di dicembre 2018. Il termine per le iscrizioni scadrà il 31 gennaio 2018; per essere ammessi occorre presentare una domanda con le modalità contenute nel bando e sostenere un colloquio sul proprio curriculum e su argomenti affini alle tematiche del Master.


L’attività formativa è pari a 1500 ore di impegno complessivo, di cui 400 ore dedicate all’attività di didattica frontale e 250 ore destinate alla prova finale. Le restanti ore saranno impiegate per esercitazioni, workshop, lavoro di gruppo, stages presso le PP.AA. e/o enti e/o aziende partner CONI e/o studi professionali che operano nel settore.


Le lezioni si svolgeranno presso la sede del Dipartimento di Architettura e Progetto, piazza Borghese n.9, III piano e, limitatamente ad alcuni moduli specifici, presso lo Stadio Olimpico di Roma, il Centro Sportivo “Giulio Onesti” di Roma - Acqua Acetosa, i Centri di preparazione olimpica di Tirrenia e di Formia.


Gli stages si svolgeranno presso le PP.AA. e/o enti e/o aziende partner CONI e/o studi professionali che operano nel settore e saranno comunicati agli iscritti in tempo utile.

Obiettivo formativo

Il Master è strutturato per rispondere alle richieste avanzate dalle pubbliche amministrazioni, dagli enti locali e dagli operatori privati, di figure professionali che posseggano competenze specifiche nel settore degli impianti sportivi; questa domanda deriva dalla necessità di realizzare su tutto il territorio nazionale una diffusa rete di attrezzature di media grandezza che, attraverso un mix funzionale costituito da spazi per lo sport, aree per attività ludiche all’aperto, strutture ricreative e commerciali, si pongano in relazione con ambiti di quartiere, tessuti urbani o comparti in via di edificazione. Parallelamente sta emergendo la necessità di adeguare e riqualificare le strutture esistenti dal punto di vista normativo, edilizio e funzionale, ivi compresi gli impianti sportivi costruiti in occasione delle trascorse manifestazioni nazionali e internazionali.

Per il conseguimento delle finalità illustrate, il Master della Sapienza si avvale del contributo didattico-scientifico del CONI Servizi Spa, dell’ICS - Istituto per il Credito Sportivo, di importanti studi di progettazione italiani e stranieri e di aziende leader del settore. Sono inoltre previsti specifici moduli didattici presso lo Stadio Olimpico di Roma e nei Centri Sportivi di Roma - Acqua Acetosa, Tirrenia e Formia. A questi si aggiungeranno gli stages presso le PP.AA. e/o enti e/o aziende partner CONI e/o studi professionali, durante i quali gli iscritti svolgeranno un project work professionalizzante. I viaggi di studio in Italia e/o all’estero completeranno l’esperienza formativa.

Stage e Prospettive

Gli stages si svolgeranno presso le PP.AA. e/o enti e/o aziende partner CONI e/o studi professionali,; le sedi, il periodo di formazione e le modalità saranno comunicate agli iscritti in tempo utile.


Inoltre, nelle passate edizioni, sono nate collaborazioni e rapporti di lavoro tra gli iscritti e partner aziendali e/o istituzionali; alcuni partecipanti hanno avuto la possibilità di lavorare presso il Coni Servizi SpA, l’Istituto per il Credito Sportivo, il Comune di Roma e alcune Federazioni Sportive Nazionali.

 

 

 

 

 

 

 

 

Sede del Master

Il Master ha sede presso il DiAP - Dipartimento di Architettura e Progetto della Sapienza Università di Roma, Piazza Borghese n.9, III piano, dove si svolgono le lezioni e le esercitazioni.